Il peeling chimico è uno dei trattamenti più collaudati e sicuri per la salute della pelle. Si tratta di un trattamento estetico che stimola la esfoliazione ed il conseguente ricambio della pelle attraverso l’applicazione di una sostanza chimica sulla pelle che può essere di origine naturale come l’acido glicolico. In questo modo, si stimola la rigenerazione cellulare e vengono rimosse le cellule morte dello strato corneo provocando un’accelerazione del ricambio cellulare che avviene già naturalmente nel derma. In questo modo, si eliminano dalla pelle le cellule vecchie dello strato cutaneo superficiale colpevoli di rendere il viso opaco e spento. Questo tipo di trattamento è particolarmente efficace anche per eliminare lentiggini, macchie (melasma), acne e ipercromie.

Per chi è indicata?

Il peeling può essere eseguito sia dalle donne che dagli uomini con le stesse modalità di trattamento, ma con indicazioni e concentrazioni di sostanze diverse da soggetto a soggetto.

Non esiste un’età minima o massima per fare un peeling, ma occorre, com’è naturale, adattare la tipologia dei trattamenti in base alle età e al tipo di problematiche a cui si desidera far fronte. Le più frequenti sono:

  • Rughe o danno cutaneo da eccesso d’esposizione al sole;
  • Rughe verticali attorno alla bocca che spesso compaiono nei fumatori e che impediscono alle donne di distendere il rossetto in modo omogeneo sul labbro;
  • Le rughe della palpebra superiore
  • Le macchie cutanee;
  • Le cicatrici esito d’acne o esito di varicella;
  • Le cicatrici superficiali del viso.

Descrizione degli interventi

Tutti i tipi di peeling chimico possono essere effettuati a differenti livelli di profondità: un trattamento più superficiale richiederà un tempo inferiore ed una ripresa più veloce dell’attività lavorativa e sociale ma potrebbe esserci la necessità di ripetere il trattamento per ottenere il risultato voluto.

Il tempo necessario per la procedura e la durata della convalescenza saranno fattori da tenere in considerazione per scegliere una sostanza piuttosto che un’altra o per scegliere l’estensione del trattamento. La soluzione del peeling viene applicata su tutto il viso o solamente su una regione come il contorno occhi per le “zampe di gallina” o sulla cute del labbro superiore per le rughe verticali di questa zona. Si applicherà l’acido con una spugnetta o un pennello, un batuffolo di cotone od una garza.

Il medico deciderà per quanto tempo prolungare l’applicazione osservando attentamente la reazione della pelle del viso ed ogni suo cambiamento. Alcuni tipi di acidi per peeling devono essere neutralizzati con una soluzione tampone, altri invece non necessitano di tale procedura.